Pulire Porte e Finestre

pulire le finestre
Le porte e le finestre devono essere pulite di frequente e con delicatezza nei punti dove si sporcano di più; vanno pulite accuratamente soprattutto le maniglie delle porte mentre tapparelle e persiane possono essere lavate una volta l’anno circa.

Pulire le Porte

Spolverate delicatamente le porte con un panno oppure con un pennello morbido se si tratta di quelle intagliate o a riquadri. E’ bene lavare le porte dal basso verso l’alto, poi sciacquarle in senso opposto e asciugarle con un panno di daino sintetico. Se avete porte bianche pulitele con acqua e bicarbonato,sciacquando e asciugando subito. Se le vostre porte sono di plastica, lavatele con acqua e detersivo delicato sciacquandole bene e asciugandole subito; se le volete, lucide potete passarvi anche un detergente per vetri. Se avete porte di legno lucido potete pulirle con acqua e due cucchiai di ammoniaca per litro, oppure con acqua e detersivo; se le volete rendere più lucide provate a passarle con un prodotto specifico per mobili o della cera vergine, strofinando bene con un patto asciutto.

Pulire le Maniglie e gli Infissi

Applicate tutto intorno del nastro adesivo, in modo da non sporcare, e poi lucidate con un panno morbido imbevuto del prodotto apposito. Lucidate nella stessa maniera la serratura, utilizzando un panno che possibilmente che non si sfilaccia. Se i vostri infissi sono di legno, spolverateli delicatamente e poi passateli con un panno morbido imbevuto di un prodotto per il legno; negli altri casi procedete come indicato per le porte.

Se avete porte di legno antico o pregiato con acqua tiepida,nella quale avete sciolto del sapone di Marsiglia in scaglie. Intingetevi una spugna naturale e passatela sulla superficie del legno, quindi tamponate con un panno-spugna per evitare il ristagno dell’acqua, sciacquate sempre tamponando e fate asciugare.

Pulire le Tapparelle

Se sono di plastica, lavatele con acqua e detersivo e sciacqua tele. Se sono di legno, spolveratele con un panno e lavatele con una soluzione di acqua e ammoniaca. Le corde possono essere lavate nello stesso modo. Fate asciugare e passatevi della paraffina in modo che scorrano bene. Se non potete lavarle dall’esterno, vi consigliamo di togliere il coperchio del cassonetto e lavandole a pezzi poco alla volta.

Pulire le Persiane

Se le vostre persiane sono di legno spolveratele prima e poi lavatele con una soluzione di acqua e ammoniaca. Se invece le vostre persiane sono in plastica, lavatele bene con acqua e detersivo, sciacquandole e asciugandole subito. Se scorrano su un binario, spolveratelo spesso e lubrificate in modo che non si inceppino. Nel caso in cui siano a battente, lubrificate, invece le cerniere.

Spolverate le persiane adoperando un panno morbido per evitare di graffiarle. Se sono colorate, possono diventare perfino un elemento di arredo smorzando la serietà di un ambiente realizzato in stile moderno.

Un ultimo consiglio ve lo diamo su come pulire il vostro davanzale in marmo; ovvero pulitelo con acqua e ammoniaca e strofinate i punti molto sporchi con del sale fino; sciacquate e asciugate bene. Se invece il vostro davanzale è in pietra o in cemento, spazzolatelo con una spazzola asciutta, quindi lavate con la spazzola bagnata di acqua e ammoniaca, sciacquate e asciugate.

Pulire i Cassonetti

Se avete cassonetti di plastica spolverateli con un panno e poi puliteli con una spugna imbevuta d’acqua e detersivo delicato; sciacquate e asciugate bene in modo che non restino aloni. Se sono di legno, spolverateli e poi passateli in tanto in tanto con della cera vergine e lasciatela agire. Se i vostri cassonetti sono rivestiti di stoffa, puliteli con l’aspirapolvere e poi con un panno imbevuto di acqua e ammoniaca; se volete asciugate anche con il phon.

Pulire le Veneziane

Dovete spolverarle spesso perché una volta che la polvere si accumula, è ben visibile. Dovete assolutamente togliere la polvere utilizzando una spazzola completamente asciutta; poi passate una spazzola inumidita di acqua e ammoniaca e strofinate delicatamente. Dopo averle sciacquate, asciugatele con un panno in modo che non rimangano visibili aloni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *